Compensazione dei crediti in F24

COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN F24

L’articolo 3, commi da 1 a 3, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157, ha introdotto alcune novità in relazione alle modalità e alle procedure da seguire per la presentazione dei modelli F24 che contengono crediti d’imposta utilizzati in compensazione.

In particolare:

1) Per i crediti (iva, irpef, irap, etc.) utilizzati in compensazione tramite modello F24 per importi superiori a 5.000 euro annui viene introdotto l’obbligo di preventiva presentazione della dichiarazione da cui emerge il credito. Il credito superiore a suddetta soglia sarà utilizzabile in compensazione dal 10° giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.

2) La compensazione dei crediti tramite F24 deve essere obbligatoriamente effettuata tramite modalità telematica (anche per i sostituti d’imposta e per i soggetti non titolari di partita IVA).
Ciò comporta che l’obbligo di utilizzare i servizi telematici sussiste anche per la presentazione dei modelli F24 che espongono la compensazione dei crediti tipici dei sostituti d’imposta, finalizzati, ad esempio, al recupero delle eccedenze di versamento delle ritenute, del “bonus 80 euro” e dei rimborsi da assistenza fiscale erogati ai dipendenti e pensionati (da 730).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.